E’ disponibile la relazione di MSF sul bombardamento degli Stati Uniti all’ospedale di Kunduz

MSF Trauma Center Kunduz

Senza mezzi termini: bombardare per oltre un’ora un ospedale è un atto di terrorismo. Eppure, come spesso accade, se a compiere crimini contro l’umanità è la NATO l’evento ci scivola addosso senza troppo clamore o sofferenza. Invece dovremmo rabbrividire al solo pensiero di essere complici di una tale mostruosità, visto che, fino a prova contraria, l’Italia partecipa con almeno 500 soldati alla missione in Afghanistan “Resolute Support”. E chi tende d’istinto ad auto-assolversi coltivando l’illusione che si sia trattato di una tragica fatalità o che esistano buone ragioni in grado di giustificare il bombardamento dell’ospedale di MSF di Kunduz, è caldamente invitato ad ascoltare la voce dei testimoni oculari.
Il documento è in lingua inglese. Un ampio estratto tradotto in italiano lo trovate qui


Se ti piace l’idea di leggerlo, puoi trovarlo in Biblioteca

Tagged with:
 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Set your Twitter account name in your settings to use the TwitterBar Section.